SCOPERTA UNA ULTERIORE PIRAMIDE IN ITALIA …..VESALLO REGGIO EMILIA

SCOPERTA UNA ULTERIORE PIRAMIDE IN ITALIA …..

VESALLO A REGGIO EMILIA

Piramide1.jpg

Queste scoperte minori non fanno altro che rafforzare la teoria della scomparsa ed alternanza delle Civilta’ Evolute,infatti siamo fortemente convinti,che nel mondo a partire da circa 20.000  anni Avanti Cristo fino a circa 900  anni Dopo Cristo in ogni parte della terra e’sorta,si e’ evoluta ed estinta una cosi’ detta “Civilta’ delle Piramidi”….oggi completamente estintasi con le Piramidi dell’America Latina…i resti di tale civilta’ resistono tutt’oggi all’usura del tempo e dei secoli e svettano imponenti a testimonianza di una civilta’ unica ed irrepetibile….

Altre civilta’ hanno cercato di soppiantarla a iniziare da 5.000 anni circa Avanti Cristo in sovrapposizione,fino a quando non e’ subentrata la Civilta’ di oggi che infiltrandosi verso il 2.000 Avanti Cristo resiste fino ai nostri giorni con evidenti segni di progresso ma anche di sfaldamento e decadimento…questa civilta’ resistera’ ancora per altri 2.000 anni fino a quando non sara’ soppiantata e fagocitata da una ulteriore civilta’ che si  infiltrera’  nel tessuto sociale della presente,infiltrazione che da un’analisi piu’ attenta,se ne possono intravedere i segni…. (vedi tavole in appendice)

Giorno 13 Giugno 2009 sono stato contattato dal  Sig. Simone Corradini al secolo Perito Agrario,che tra i suoi hobby vanta ricerche sul territorio,e mi segnala una sua scoperta di una pseudo piramide tra le localita’ Vessallo nel Comune di Carpineti in Provincia di Reggio Emilia,il quale mi invita a visionare alcune sue foto.

A prima vista,spinto da una certa curiosita’ho interscambiato una serie di email ed ho notato che il Sig.Simone Corradini era alquanto scoraggiato di questa sua scoperta,poiche’ avendo comunicato la notizia a vari esponenti della stampa non aveva ricevuto nessun rinscontro dalla maggior parte di essi e da alcuni risposte scoraggianti,tanto da disilluderlo a continuare le sue ricerche.

Spronato da me a proseguire le ricerche siamo riusciti a definire per il momento le seguenti caratteristiche della presunta piramide :

 

·    Struttura Piramidale a base quadrata quasi regolare con i lati di circa

100 metri ed una altezza di circa 40 metri,il lato sud si presenta non        definito causa lavori agricoli effettuati sul terreno nel tempo.

L’intero corpo e’ ricoperto da fitta vegetazione e sul terreno il Sig.Corradini ha riscontrato alcuni fossili di piccola entita’ sia vegetale

che ittica.

         

 

Il Sig.Corradini in questa prima fase ha scattato delle foto che rendono l’idea dell’artefatto,si riserva di effettuare ricerche piu’ approfondite in materia di studi atte a poter far luce piu’ chiara su quanto da lui stesso segnalato,per il momento su sua esplicita autorizzazione pubblicheremo le sue prime scoperte sui miei blog :

http://piramidiinitalia.myblog.it/

http://piramidiinitalia.blogspot.com/

e su alcuni siti amici :

www.european-pyramids.eu

http://www.baab.it/digdug/index.php

http://www.oopart.it/

 

Se desiderate contattare il Sig. Simone Corradini :

 

s_corradini@libero.it

 

Tutte le foto sono state gentilmente concesse dal Sig.Simone Corradini

 

Relazione esplicativa redatta dal ricercatore indipendente

Leonardo Benedetto Romano

 

18 Giugno 2009

 

Piramide2.jpg
Piramide3.jpg
Piramide4.jpg
Piramide5.jpg
Piramide6.jpg
Piramide7.jpg
Piramide8.jpg
Piramide9.jpg
Piramide10.jpg
Piramide11.jpg
Piramide12.jpg
Piramide13.jpg
Piramide14.jpg
Piramide15.jpg
Piramide16.jpg
Piramide17.jpg
Piramide18.jpg
Piramide19.jpg

TUTTE LE FOTO SONO DI ESCLUSIVA PROPRIETA’ DEL Sig. SIMONE CORRADINI E NE E ‘ VIETATO QUALSIASI UTILIZZO SENZA IL SUO ESPLICITO CONSENSO

 

A conclusione di questa breve presentazione chiudero’ con una tavola estratta dalle ricerche dell’amica archeologa Viennese Gabrielle Lukcas sull’allineamento delle piramidi in Italia e triangolate con quelle bosniache ed iugoslave ,per come si puo’ notare la Piramide di Vesallo RE e’ in allineamento da quella che parte da S.Agata dei Goti-Pontassieve-Vesallo-Montevecchia Curone

E’ da notare che Vesallo si trova all’altezza della Piramide di Istria di Motuvun,mentre quella di S.Agata dei Goti ad avere moltissime similitudini con quelle di Visoko si trova alla stessa altezza.

Si presuppone,per come precedentemente illustrato in una mia teoria,che le coste sia quella italiana che quella iugoslava erano molto vicine e che a causa della deriva delle placche oggi si trovano divise dal mare Adriatico,in questo modo e’ pienamente spiegabile che circa 15.000/20.000 anni fa potevano essere presenti civilta’ consimili in posti che oggi sembrano molto distanti.

Piramide20.jpg

TAVOLE DI APPENDICE

TEORIA FAGLIE

 

Piramide21.jpg
Piramide22.jpg
Piramide23.jpg
Piramide24.jpg

TAVOLA ESPLICATIVA DELLA TEORIA DELLA SCOMPARSA ED ALTERNANZA DELLE CIVILTA’ EVOLUTE ELABORATA DAL RICERCATORE INDIPENDENTE : LEONARDO B. ROMANO

 

 

Piramide25.jpg
SEGUIRANNO ULTERIORI INFORMAZIONI SULLO SVILUPPO DELLE RICERCHE
AGGIORNAMENTI AL 07 LUGLIO 2009
Il Sig. Simone Corradini in data 07 Luglio 2009 mi ha trasmesso i risultati di una sua fruttuosa ed interessante ricerca :

 

Il terreno sul quale sorge la piramide è in parte di proprietà del signor Vittorio Donadelli ed in parte del signor Cilloni Alfonso.

Il signor Donadelli afferma che in passato la collina in questione aveva una forma molto più precisa rispetto a quella attuale.

L’aspetto piramidale della collina si sarebbe deteriorato negli ultimi 50 anni.

Un tempo infatti essa veniva semplicemente lavorata a mano, poi con l’arrivo dei trattori ne è stata rapidamente modificata la forma.

Circa 40 anni fa il signor Donadelli realizzò una carraia proprio sul versante est della collina modificando profondamente il suo aspetto originario, inoltre circa 20 anni fa l’Agac realizzò un intervento scellerato andando ad interrare un lungo tratto di metanodotto sulla collina in questione seguendo proprio la linea segnata dallo spigolo sud-est della struttura provocandone un grave danneggiamento. .

In passato il padre del signor Donadelli trovò nel proprio campo attiguo alla piramide una grossa sfera di pietra, la quale tutt’oggi è ancora osservabile.

Tale pietra è mancante di una piccola parte, ha un diametro massimo di circa 35/40 cm e come molte altre rinvenute nella zona,fu posta vicino ai muri delle abitazioni locali poiché in passato si riteneva che potessero scacciare gli spiriti malvagi dalle abitazioni locali. (Dette usanze sono riscontrabili in Bosnia)

Una simile pietra seppur di dimensioni più ridotte venne rinvenuta sempre a lato della piramide anche dal padre del signor Cilloni: quest’ultima sarebbe però andata perduta.

Gli abitanti del luogo sostengono che in passato nella zona era facile trovare pietre simili anche di dimensioni maggiori in prossimità delle abitazioni.

Tali sfere di pietra avrebbero avuto secondo alcune tradizioni orali il potere di allontanare gli spiriti malvagi dalle abitazioni di chi le possedeva.

Sempre il signor Cilloni afferma di aver trovato personalmente anni addietro, durante alcune operazioni di lavorazione dei terreni alcuni cocci di terracotta nel campo a nord-ovest della piramide ai quali non avrebbe dato gran peso, lasciandoli dove si trovavano, oggi tali cocci non sono reperibili.

Il Cilloni afferma inoltre che il padre in passato avrebbe rinvenuto una moneta di rame ossidata anch’essa affiorata durante alcune operazioni di lavorazione del medesimo campo.

Oggi tale moneta non è reperibile, sarebbe andata dispersa in qualche soffitta.

Piccola annotazione: secondo il signor Cilloni, il quale in passato si interessò alla possibilità di realizzare un secondo pozzo sulla sua proprietà, una rigogliosa falda acquifera passerebbe esattamente sotto la collina piramidale.

A circa cinque chilometri dalla piramide di Vallo-Vesallo si trova il borgo di Tapognana, ove nei campi della famiglia Teneggi furono rinvenute alcune sfere di pietra di varie dimensioni. Solo alcune di queste sono oggi reperibili in quanto furono conservate a scopo decorativo attorno alla abitazione di famiglia.

La più grossa di queste è spezzata e mancante di circa due quinti.

La sfera ha un diametro massimo di circa 50 cm.

Anche questa sfera e’dello stesso materiale della sfera del signor Donadelli.

Anche questa sfera, come quella del signor Donadelli,  presenta alcune linee e segni di imprecisata natura.

Per le ulteriori foto delle sfere trasmesse data la loro piccola dimensione di cm.10 circa si presume che siano sfere usate dai “frambolieri”

Piramide26.jpg
SFERA DI PIETRA DIAMETRO Cm:50 circa

 

 

Piramide27.jpg

 

 LA RICERCA CONTINUA

SCOPERTA UNA ULTERIORE PIRAMIDE IN ITALIA …..VESALLO REGGIO EMILIAultima modifica: 2009-06-19T21:42:00+02:00da piramidex1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento