TEORIA DELL’ALTERNANZA DELLE CIVILTA’ EVOLUTE-SANTA AGATA DEI GOTI – UNA SECONDA VISOKO ?

 TEORIA DELL’ALTERENANZA DELLE CIVILTA’ EVOLUTE

Leonardo Benedetto Romano
flash_13.jpg
NOI SIAMO TESTIMONI PARTECIPI DI QUESTA EVOLUZIONE

NOSTRA EVOLUZIONE13.jpg
INTRODUZIONE
Nessuno di noi ha mai pensato che attualmente vi sono sei miliardi e ottocentomila individui,in crescita a velocita’ vertiginosa,agli arresti domiciliari !
Si avete letto bene…tanti sono gli attuali abitanti della Terra che non possono per nessun motivo evadere e che sono condannati a vita !
Sentenza senza appello : Ergastolo! Per la verita’ qualche tentativo di evasione e’ stato tentato,ma quei pochi fortunati non sono andati oltre il nostro satellite lunare,e fuori dalla terra alcuni hanno soggiornato in una costruenda stazione spaziale…ma il finale e’ stato sempre lo stesso…il ritorno a casa come il biblico figliol prodigo.
Lei la Terra,lo sa che ai suoi figli non e’ permesso allontanarsi…prima o dopo rincasano…e Lei e’ li’ ad aspettarli,come madre affettuosa ed amorevole,…per nutrirli…farli crescere e infine cannibalizzarli…si cannibalizzarli per alimentare il suo ciclo inesauribile di energia,per continuare a crescere,a mutare,a rigenerarsi  e rinnovarsi.
Che importanza ha se noi ci crediamo liberi di scorazzare in lungo e largo per tutta la superficie del pianeta,che cosa vuoi che sia se noi tentiamo di evadere,per Lei non ha alcuna importanza…quando l’equilibrio viene messo in pericolo…Lei si arrabbia,si scrolla di dosso tutto quanto le da’ fastidio e ristabilisce un nuovo equilibrio…e come un severo ed integerrimo insegnante fa “Punto e a capo”
Questa e’ la terribile verita’ innanzi ai nostri occhi  che facciamo finta di non vedere! 
Fino ad oggi,per quanto e’ di nostra conoscenza,mai livelli di tanto sovraffollamento
hanno calpestato la crosta terrestre,ne per quanto ne sappiamo la maggior parte degli uomini abbia mai raggiunto livelli tanto alti sia dal punto di vista tecnologico che sociale.
Detto livello sta ancora crescendo e non sappiamo fino a che punto.
Una cosa e’ inconfutabile e certa… nulla resiste e sopravvive all’erosione del tempo !
Vallone%20ruderi%2006-3.jpg
IL TEMPO

Il sapere,sotto ogni sua forma,e’ distrutto dal tempo se non sono intervenuti prima gli stessi umani,che in nome di una ipotetica fede,mettono al rogo o distruggono tutto cio’,che a loro avviso,sono in odore di eresia. 

Il tempo scorre lento ed inesorabile e,distruggendo tutto,resta l’unico parametro certo,distruggera’ la terra e anche l’universo,ma il risultato non sara’ il nulla,bensi’ una trasformazione differente di cio’ che e’ oggi.

Niente puo’ venire sottratto all’usura del tempo,ogni artefatto viene annientato,tramutato in polvere e spalmato nell’ambiente circostante perdendo la sua primitiva caratteristica.

E’ questo parametro che non ci consente di conoscere il nostro passato,le nostre radici,le nostre conquiste tecnologiche. Molti hanno cercato scientificamente di ripercorrere a ritroso le varie tappe dell’uomo,si sono avvicinate a date,hanno fissato paletti che oscillano paurosamente tra date molto ampie,si sono ancorati a stratigrafie morfologiche del suolo,a fossili,tombe e mummie,a scoperte inerenti il fuoco,la pietra i metalli,l’arte pittografica dell’uomo primitivo,ai suoi graffiti,ai suoi credi religiosi,alle sue costruzioni megalitiche,al suo ordinamento sociale,alle sue guerre di conquiste e a cio’ che e’ stato capace di potere scoprire ed inventare per consentirci di godere il nostro attuale progresso.

Si e’ scritto di tutto e il contrario di tutto,intere biblioteche sono zeppe di volumi che vogliono spiegare le nostre origini e il nostro percorso,e quando il ragionamento razionale o la fede non riesce a darci risposte,si tirano in ballo,come il prestigiatore tira il coniglio dal suo cilindro,gli alieni,che essendo proprio alieni non si sa da dove provengano,sono stati sempre tra di noi, e sono in grado di essere risposta certa a tutti i nostri perche’!

Noi certamente non siamo unici e soli nel cosmo,ma fino a questo momento non siamo stati contattati da nessuno,qualcuno dice di si,e se l’uomo non lo sa a giustificazione  di questa ignoranza,si tira in ballo “Il complotto mondiale o la congiura del silenzio”

Io per esperienza personale,come conoscenza lapalissiana dell’uomo,asserisco che un segreto non e’ piu’ tale se ne sono a conoscenza due persone…quindi come puo’ reggere la teoria del complotto dove si presuppone che a conoscenza del problema debbono esserci per forza piu’ di due persone.

Molti di voi si stanno chiedendo dove andro’ a parare con queste elucubrazioni.  Tranquilli,cerchero’ di dimostrare,al di la’ di ogni ragionevole dubbio,che l’umanita’ ha avuto cicli di alternanze evolutive.

Gia’,prendendo ad esempio un lasso di tempo di circa 20.000 anni AC fino a nostri giorni, e’ facile per chiunque,con minime conoscenze storiche ed antropologiche,dimostrare le varie alternanze evolutive di popoli che avevano raggiunto l’apice evolutivo per i loro tempi per  poi decadere o scomparire per sempre.

Ma io non desidero dimostrare cio’ che e’ accaduto in questo ultimo ciclo evolutivo,bensi’desidero dimostrare che questo ciclo non  e’ per la Terra il suo primo ciclo evolutivo ne sara’ l’ultimo.Partendo dal presupposto che le componenti del Pianeta Terra si iniziano a formare circa 4,7 miliardi di anni fa e che circa 4 miliardi di anni fa si iniziano a formare le prime molecole della vita, la fotosintesi ha permesso che le forme primordiali di vita  accumulassero direttamente l’energia dal sole,l’ossigeno di derivazione creo’ lo strato di ozono,che e’ un ossigeno molecolare,detto ozono si posiziono’ nell’alta atmosfera.Le cellule grandi che colonizzarono la Terra incorporarono o per meglior definizione fagocitarono le cellule piu’ piccole creando cellule complesse dette eucarioti,cosi’ dette cellule aiutate dall’ozono,che bloccava i raggi ultravioletti,nocivi allo sviluppo della vita,iniziano a colonizzare la Terra. La superficie terrestre ha subito tre rimodellamenti iniziando da 1,3 miliardi di anni fa fino a 180 milioni di anni fa.Per tre volte in questi repentini cambiamenti  e mutazioni la terra emersa dall’acqua affiorando a formato un supercontinente che a sua volta si spezzetto’ e si ricostitui’ ancora,si ebbe cosi’ le epoche del Rodinia,del Pannotia e del Pangea.

L’epoca del Rodinia comincio’ a formarsi circa 1,5 miliardi di anni fa da tre o quattro continenti.

La Pannotia e’ un ipotetico supercontinente formatosi tra i 700 e i 500 milioni di anni fa durante il precambriano.

A causa della vita breve della Pannotia a causa degli scontri tra le placche che dopo 60 milioni di anni si suddivise in 4 placche che ricomponendosi hanno dato vita alla Pangea.

BIG BANG.jpg(CONTINUA) 

 

TEORIA DELL’ALTERNANZA DELLE CIVILTA’ EVOLUTE-SANTA AGATA DEI GOTI – UNA SECONDA VISOKO ?ultima modifica: 2009-01-03T11:49:00+01:00da piramidex1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento